Sei in » Sport
11/03/2014 | 14:01

Una notizia Ŕ rimbalzata ieri agli onori della cornaca sportiva. L'Associazione Sportiva Bari Ŕ stata dichiarata fallita ed affidata a due curatori, Finita, quindi, l'era dei Matarrese che ha visto alla ribalta giocatori come Protti, Zambrotta e Cassano




Bari. Molti tifosi salentini, soprattutto giallorossi, avranno esultato non appena appresa la notizia, ma per il mondo del calcio, soprattutto di questi periodi, queste sono mazzate che fanno male. La sezione fallimentare del Tribunale di Bari ha dichiarato ieri, 10 marzo 2014, il fallimento dell’Associazione sportiva Bari, la società di calcio sorta nel 1928 e dal 1977 nelle mani della famiglia Matarrese (Vincenzo e Antonio).

Il tribunale ha concesso anche l’autorizzazione all’esercizio provvisorio e ha nominato due curatori; si tratta del docente di Diritto commerciale dell’Università di Bari Gianvito Giannelli e del presidente dell’Ordine dei Commercialisti di Bari e ispettore Covisoc, Marcello Danisi.

Ora spetterà a loro predisporre l’asta del titolo sportivo al fine di consentire ad un’altra società affiliata alla Figc la possibilità di iscrivere entro il 30 giugno prossimo il club ad un campionato professionistico. I biancorossi disputano il campionato di Serie B, dove occupano il 17esimo posto in classifica.

Danisi ha rilasciato alcune dichiarazioni prevedendo che il titolo sportivo del Bari sarà messo all’asta entro la prima metà di maggio: “Se tutto procederà secondo le nostre previsioni, entro la prima metà di maggio il titolo sportivo del Bari sarà messo all’asta. E così ci sarà il tempo necessario per la nuova proprietà affinché la squadra sia iscritta al campionato di B. Opereremo con la massima celerità possibile, seguendo le previsioni normative del diritto fallimentare. Sappiamo bene della particolarità della procedura: ci muoveremo con la rapidità necessaria alla cessione del titolo sportivo da un lato, per preservare il valore del titolo stesso, e dall’altro per garantire alla nuova proprietà la possibilità di iscrivere il club al campionato professionistico. Con il giudice delegato, pienamente consapevole delle pressioni della piazza sportiva, abbiamo preso l’impegno di operare in tempi stretti. Nei prossimi giorni nomineremo un perito per stimare il valore del titolo sportivo da mettere all’asta”.

Si è chiusa così l’era dei Matarrese, durata 37 anni. Da tempo i tifosi del capoluogo pugliese avevano preso posizione contro i vertici della società. Dal 1977 ad oggi il Bari ha vissute annate anche esaltanti. Tra i protagonisti ricordati con maggiore affetto dalla tifoseria locale ci sono gli allenatori Eugenio Fascetti, Antonio Conte, Giampiero Ventura (nella foto) e i calciatori Protti, Ventola, Zambrotta oltre che ovviamente Antonio Cassano, in assoluto il giocatore più talentuoso visto al San Nicola.




Autore: Lino Dimitri

0 commenti inseriti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |